THE PLACE... cosa siamo disposti a fare per essere felici?

img_0.06766306434580445.jpg
Immagine presa dal sito m.imdb.com

Buongiorno a tutti amici miei.... ieri devo dire che ho passato una giornata alquanto tranquilla.... strano... molto strano...
I ragazzi verso le 19.30 sono usciti e io e mio marito siamo rimasti soli soletti..
Quindi quale miglior occasione per.... vederci qualche film in santa pace?!
Io sono un amante delle commedie e degli horror...
Abbiamo visto ben 3 film...
Il primo del quale vorrei parlarvi è THE PLACE...regista Genovese, attori Marco Giallini, Valerio Mastrandrea ( i miei attori preferiti) Alessandro Borghi, Vittoria Puccini, Sabrina Ferilli....

Il secondo THE PRIVILEGE, film horror tedesco
Ed infine ANDIAMO A QUEL PAESE di Ficarra e Picone...

The Privilege per essere sincera non mi ha entusiasmato per niente, in poche parole parla di un ragazzo che scopre che i suoi ricchi genitori facevano dei riti nella loro casa... una casa dove regnano i demoni e per conquistare il mondo avevano creato delle pillole che affermavano che servissero contro l' ansia ma in realtà avevano al loro interno una muffa che cresce sui cadaveri... in questo modo riuscivano ad impadronirsi del corpo dei malcapitati che prendevano queste pillole...

ANDIAMO A QUEL PAESE invece molto simpatico.
Due uomini (Ficarra e Picone) dopo aver perso il lavoro decidono di tornare al loro vecchio paese di origine e per sopravvivere iniziano ad ospitare all' interno della loro casa, persone anziane per potersi prendere la pensione... ma ovviamente ci saranno tanti colpi di scena...

Eccoci a noi... con il mio preferito THE PLACE...film veramente intrigante, che ti prende da subito e ti tiene inchiodato davanti al televisore fino alla fine!
L' intero film si svolge dentro ad un bar ( un bar di Roma chiamato appunto THE PLACE).
Tutto si basa sul protagonista ( Valerio Mastrandrea) il quale lo vedremmo sempre seduto al tavolo di questo bar con una grande agenda in mano, aspettando che le persone lo vanno a "trovare".
Infatti le persone vanno da lui per stringere "un patto"... persone disperate chiedono al protagonista, il quale non dirà mai la sua identità, di poterle aiutare in casi disperati come per trovare dei soldi, oppure a salvare la vita del proprio figlio, o a far guarire il marito.... lui accetta ma in cambio loro devono commettere un atto non morale che gli verrà richiesto da lui stesso.
Tutti accettano i suoi patti pur di avere quello che chiedono... ci provano a fare quello che gli viene richiesto ma non tutti riescono a portarlo fino alla fine....
Nel mentre accade questo tutti i giorni lo nota la barista (Sabrina Ferilli) dello stesso bar, che cerca di poter parlare con questa persona quando rimane solo per scoprire qualcosa su di lui...
Ma lui in realtà è un tramite con le mostruosità umane... il suo compito è questo, esaudire i desideri delle persone per alimentare le mostruosità (attentati, stupri, omicidi, rapine)
Una sera la barista che riesce ad entrarci un pochino più in confidenza gli chiede quale sia il suo desiderio, lui che in quel momento si sente stanco e debole le risponde che è stanco di dover ascoltare tutto il male del mondo, lei a quel punto con un sorriso gli dice "SI PUÒ FARE" , prende l' agenda di lui nella quale venivano scritti tutti i desideri e le richieste delle persone e inizia a scrivere... l' indomani lui non ci sarà più seduto a quel bar.
Lui non è un mostro ma alimenta i mostri come viene detto in un dialogo tra lui e Vinicio Marchioni.
Il " senza nome" è stanco, come di chi non dorme mai e porta grandi pesi sulle spalle... ad ogni suo "cliente" ripete sempre la frase :" se vuoi possiamo annullare il patto, sei libero di scegliere" come se sperasse che le persone ci ripensino e vadano via...
Tutto legato al libero arbitrio.... che strada percorrere? Accetto uno sbaglio in cambio della felicità? Riuscirò a portare sulle spalle un rimorso per tutta la vita in cambio di ciò che più desidero?
Tutti i personaggi vengono legati tra loro in modo machiavellico...
Salvare se stessi a discapito degli altri... della serie VITA MIA, MORTE TUA... cosa siamo realmente disposti a fare per ritrovare la nostra felicità?

Ragazzi vi consiglio di guardarlo...
Ieri sera i miei figli sono rientrati tardi verso le 2:00, appena hanno varcato la soglia gli ho raccontato il film e abbiamo deciso di rivederlo nuovamente tutti e 4 insieme.... abbiamo fatto le 5.30 di mattina... e infatti oggi mi sento morta😂😂😂😂😂
Vi auguro a tutti una domenica di felicità
Un grande abbraccio



0
0
0.000
0 comments